Category Archives: nessuno

Comunicazione Intervento SoRiCal riduzione portata acqua per Sambiase e Caronte per guasto impianto Pozzi Sambuco

AcquaSi comunica che oggi 25 giugno 2016 a causa di una rottura improvvisa alla condotta adduttrice per Sambiase e Lavori di SOSTITUZIONE per guasto di una pompa la scorsa notte presso il Campo Pozzi Sambuco si è verificata un’assenza della fornitura idrica nei serbatoi di Sambiase basso Sambiase Alto e Caronte.

Sulla base di racconto di comunicazione la Lamezia Multiservizi informa i Cittadini che dalle prime ore del mattino e fino ad ultimazioni lavori si avranno disservizi nella fornitura idrica nelle zone:

Sambiase centro , Via Cerasolo, via delle Rose, Viale S. Bruno; Sambiase Alto e Caronte.

PREAVVISO DI DISTACCO DALLA RETE IDRICA PER MOROSITA’

Risultati immagini per preavviso distacco acqua

Premesso Che:

  • quasta azienda eroga l’acqua potabile Ai Cittadini di Lamezia Terme Che ne Fanno richiesta i Titoli, quindi, usufruiscono di un servizio commerciale, Dando Luogo ad un vero e proprio Contratto di somministrazione;
  • in virtù di racconto rapporto, l’azienda esegue la Prestazione di fornitura di acqua potabile e l’utente usufruisce del servizio di Che E Tenuto al pagamento Ai Costi Stabiliti ambrogetta vigenti TARIFFE;
  • Il codice civile all’art. 1565 Prevede espressamente l’ipotesi della sospensione della somministrazione, specificando che “se la parte Che ha diritto alla somministrazione E inadempiente e l’inadempimento e Di lieve Entità, il somministrante non PUÒ sospendere l’Esecuzione del Contratto senza osare un congruo preavviso”;
  • la sospensione della fornitura idrica resta legittima Fino a quando l’utente non provvede al pagamento delle somme dovute in virtù del Principio sancito nell’articolo 1460 del codice civile; ESSA pertanto costituisce Una Reazione all’inadempienza dell’Utente al bene Danni di EVITARE Economici e finanziari all’azienda;
  • in maniera analoga DISPONE Il Punto 8,4,5, del DPCM del 4 marzo 1996, recante “Disposizioni in materia di Risorse Idriche, sancendo che” il Gestore del servizio idrico, previa diffida a norma di legge, sospende l’Erogazione, in Caso di morosità dell’Utente e la riprende Entro dovuto giorni lavorativi dal pagamento ovvero un Seguito di Intervento dell’autorità Competente “;
  • lo Stesso Regolamento Idrico Comunale all’art.21 Prevede in Funzione di Funzione di funzione caso di morosità la sospensione della fornitura, previo Avviso all’utente;
  • la sospensione dell’erogazione costituisce pertanto “Atto dovuto” al bene di procedere al Recupero del credito per l’inadempienza, ma Soprattutto per EVITARE il protrarsi di Danni Economici e finanziari per l’azienda, il Che inevitabilmente incidono Sulla Qualità del servizio;
  • l’Avvio di un’eventuale Procedura di Recupero coattivo non preclude la possibilita di effettuare il distacco degli Utenti morosi;
  • nel Caso in cui l’utente si trovi in ​​disagiate Condizioni Economiche ha la possibilita di CHIEDERE all’azienda la rateizzazione dei pagamenti, Cosi Come Previsto dal vigente Regolamento in materia;

VISTO

L’articolo 21 del vigente Regolamento Idrico, approvato dal Consiglio Comunale di Lamezia Terme, con delibera n. 12 del 27/06/2011;

INVITA

TUTTI GLI Utenti morosi, un Voler regolarizzare la propria Posizione relativa al pagamento dei Consumi arretrati, riguardanti la fornitura idrica;

Avvisa

Gli Utenti Che, decorsi inutilmente i termini di preavviso Previsti dal Regolamento Idrico Comunale senza Avere ottenuto la regolarizzazione, Gli Uffici dell’Azienda procederanno al distacco Dalla Rete idrica degli Utenti morosi.

 

Lamezia Terme 01/02/2016

Per la LAMEZIA MULTISERVIZI SPA

                                                      Il presidente Dott. Giuseppe Costanzo

INFORMAZIONI RELATIVE ALLA TARI

 

 

  1. Si avvisano i contribuenti  che le domande di agevolazione e riduzione TA.RI. (Tassa sui rifiuti) per l’anno 2015 devono essere presentate direttamente agli sportelli della Lamezia Multiservizi S.p.A., inderogabilmente  entro il 09/11/2015

 

  1. Si ricorda che la scadenza della terza rata TARI 2014 è prevista il 30/11/2015
  2. Si ricorda inoltre che, ai sensi dell’Art.20 del Regolamento IUC del Comune di Lamezia Terme, Il Comune ha provveduto tramite la Lamezia Multiservizi S.p.A., relativamente alla TARI 2014 e TARI 2015,  all’invio ai contribuenti di un apposito invito di pagamento, contenente l’importo dovuto, l’ubicazione e la superficie dei locali e delle aree su cui è applicato il tributo, la destinazione d’uso dichiarata o accertata, le tariffe applicate, l’importo  di ogni singola rata e le scadenze. All’avviso sono stati allegati 3 modelli F24, precompilati, relativi alle tre scadenze previste.  Lo stesso Art. 20 del Regolamento prevede espressamente che Il mancato ricevimento dell’avviso non esime in alcun caso il contribuente dal pagamento del tributo alle date prefissate.

A tal fine per consentire ai contribuenti di adempiere al pagamento del tributo, sul sito della Lamezia Multiservizi (www.lameziamultiservizi.it) dalla Sezione TARI è possibile collegarsi al link CALCOLO TARI dove è possibile, inserendo i propri dati, calcolare la TARI  e stampare i modelli F24.

Pagamento  TARI 2015

 

Informiamo gli utenti che il Comune di Lamezia Terme, con delibera del Consiglio Comunale n.105 del 27 luglio 2015, ha approvato le tariffe TARI 2015 e ha stabilito le scadenze di pagamento nei termini seguenti:

1a Rata, pari al 45% del tributo, entro il 30/09/2015;

2a Rata. pari al 45% del tributo, entro il 30/10/2015;

3a Rata, pari al 10%, del tributo entro il 30/03/2016.

 

La delibera e le tariffe relative alla TARI 2015 sono pubblicate su questo sito alla sezione TARI

E’ disponibile sul nostro sito il link aggiornato CALCOLO TARI per il calcolo della TARI 2015 e la stampa del modello F24.

Gli avvisi di pagamento saranno recapitati dalla Lamezia Multiservizi S.p.A. il pagamento potrà essere assolto direttamente tramite i modelli F24 recapitati o con bollettino di conto corrente postale n. n° 001028213294 intestato al Comune di Lamezia Terme

Commemorazione dei defunti 2011

Per la commemorazione dei defunti abbiamo messo a dimora i nuovi fiori

Isola ecologica:si anche dalla regione

Il Dipartimento Politiche dell’Ambiente della Regione Calabria ha approvato il progetto preliminare predisposto dall’Amministrazione comunale di Lamezia Terme per la realizzazione di un Centro di Raccolta a supporto della raccolta differenziata dei rifiuti urbani in adesione all’apposito bando pubblico dei mesi scorsi.  I costi di realizzazione del progetto ammontano a Euro 350 mila di cui Euro 200 mila stanziati dal Comune e Euro 150 mila assegnati quale contributo dalla Regione sulla base delle disponibilità economiche previste dal POR Calabria 2007-2013. Essendo il territorio comunale molto esteso l’area per ospitare il Centro di Raccolta è stata individuata in loc. Rotoli, in quanto risponde per localizzazione e per caratteristiche sia alle esigenze indicate nel bando che a quelle del nostro Comune essendo situata in posizione sufficientemente baricentrica rispetto alle varie aree territoriali cittadine.  Nello specifico il Centro, gestito dalla Lamezia Multiservizi, sarà al servizio del solo Comune lametino e potrà accogliere oltre alle frazioni differenziate dei rifiuti urbani anche rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi consentendo il conferimento anche di quelle frazioni per le quali non è previsto il circuito di raccolta, evitando il conseguente abbandono dei rifiuti in aree pubbliche non presidiate. Particolare soddisfazione deve essere espressa in quanto su 81 richieste la città di Lamezia Terme risulta essere seconda in graduatoria sul totale di 27 progetti ammessi e finanziati in virtù dell’ottima valutazione ricevuta in merito alla proposta progettuale. Prosegue, anche attraverso questo nuovo progetto, l’impegno a difesa dell’ambiente da parte dell’Amministrazione comunale e della Multiservizi teso alla realizzazione di un circuito virtuoso di raccolta dei rifiuti che vede già la città di Lamezia terme primeggiare a livello regionale per la più alta percentuale di raccolta differenziata effettuata rispetto ai grandi centri urbani e per numero di residenti serviti attraverso la raccolta porta a porta che, nel giro delle ultime settimane, ha raggiunto la cifra di oltre 24 mila cittadini serviti.

image_pdfimage_print